Impianto Imhoff

copertina

Trattamento acque nere

Descrizione Prodotto

Impianto di trattamento di acque nere completo costituito da fossa tipo Imhoff realizzato con elementi anulari prefabbricati in calcestruzzo confezionato con cemento tipo II/A-LL 42,5R, con classe di resistenza C28/35, da posizionare in opera e sigillare adeguatamente per garantire la perfetta tenuta. Gli elementi sono prodotti da azienda in possesso di Sistema di Qualità UNI EN ISO 9001:2008 certificato da ICMQ.

Gli impianti di tipo IMHOFF sono caratterizzati dal fatto di aver compartimenti distinti: uno superiore per il liquame e uno inferiore per la fermentazione e raccolta del fango. Le fosse IMHOFF sono di forma cilindrica costruite con elementi anulari prefabbricati in cemento armato soprapponibili. L’ubicazione deve essere esterna ai fabricati e distante almeno 1 metro dai muri di fondazione, e non meno di 10 metri da pozzi, condotti e serbatoi destinati ad acqua potabile. Vanno poste in opera completamente interrate con accesso dall’alto, e sono dotate di chiusino che consente la facile ispezione e manutenzione. La condotta d’ingresso e d’uscita delle acque deve essere in cemento del diametro di cm 15 – 20. Il liquame grezzo entra con continuità e scorre lentamente attraverso la camera di sedimentazione, consentendo alle sostanze leggere di galleggiare, e a quelle pesanti di depositarsi in fondo alla vasca di sedimentazione passando attraverso la stretta fessura posta alla base della camera di sedmentazione. Il materiale viene decomposto nella vasca inferiore da germi anaerobici che accellerano il processo di fermentazione e lo trasformano in melma. L’estrazione del fango avviene periodicamente. Le norme di applicazione della legge 10 – 5 – 76 N° 319 prescrivono l’uso di vasche settiche di tipo IMHOFF e indicano il dimensionamento delle fosse in relazione al numero di utenti. Nel proporzionamento occorre tener presente che il comparto di sedimentazione deve permettere circa 4 – 6 ore di detenzione per le portate di punta.

Come valori medi del comparto di sedimentazione si hanno circa 40 – 50 litri per utente; in ogni caso per le vasche più piccole, la capacità non dovrebbe essere inferiore a 250 – 300 litri complessivi.

Per il compartimento del fango si hanno 100 – 200 litri pro capite, in caso di due estrazioni all’anno; per le vasche più piccole 180 – 200 litri pro capite con una estrazione all’anno. Lo smaltimento delle acque provenienti dalla chiarificazione può avvenire in tre modi:

a) dispersione nel terreno mediante sub-irrigazione
b) dispersione nel terreno mediante pozzi assorbenti
c) percolazione nel terreno mediante sub-irrigazione drenata (per terreni impermeabili).

 

FOSSA IMHOFF

Codice

Persone

Ø  int.

Ø  est.

H

N. Fosse

Litri sed.

Litri dig.

PESO kg

F005.F014

10

120

139

230

1

502

1.017

2.825

F005.F015

20

120

139

430

1

1.000

2.148

4.847

F004.F006

25

200

226

235

1

1.590

2.827

8.586

F003.F008

35

150

170

430

1

2.262

3.534

7.282

F004.F010

60

200

226

430

1

3.534

5.970

14.100

 

 

DEGRASSATORE

Codice

Persone

Ø  int.

Ø  est.

H

N. Fosse

Litri

PESO kg

F015.F014

10

120

139

215

1

2.148

2.200

F015.F015

20

120

139

415

1

4.200

3.747

F013.F006

25

150 170 220 1 3.357 3.552

F013.F008

35

150

170

413

1

6.394

6.152

F014.F010

60

200

226

415

1

11.384

10.150

 

 

Istruzioni per il montaggio

Dopo aver provveduto allo scavo e al getto della platea di fondazione, a getto sufficientemente indurito, si può procedere al montaggio, dopo aver steso sulla platea un letto di sabbia di allettamento di spessore cm. 6-8. La posa dei vari componenti va fatta partendo dal basso e procedendo verso l’alto, facendo attenzione a: – gli anelli vanno giuntati con malta premiscelata antiritiro, o incollaggio con estrusione di silicone a basso modulo, usando gli opportuni accorgimenti per rendere il giunto a tenuta idraulica. (Per ulteriori cautele,si consiglia di effettuare un trattamento protettivo interno tramite rivestimento con resina) – i tubi di entrata ed uscita dovranno essere portati fino dentro l’anello sedimentatore – è buona norma che il tubo di uscita sia munito di una curva o di una “T”che “peschi” più basso del livello del liquido di ~15 – 20 cm. – posizionare pozzetti ispezionabili per prelievi prima della fossa e dopo il pozzo di decantazione – prima di effettuare il rinterro, si consiglia di fare la prova di tenuta idraulica riempiendo la fossa ed il pozzo, verificando e risanando eventuali perdite – lasciare fossa e pozzo pieni di acqua prima dell’entrata in funzione; è consigliabile inoltre versare del grassello di calce diluito in ragione di ~2,5 – 3 kg per utente – effettuare periodicamente, secondo l’utilizzo, operazioni di svuotamento e pulizia al termine dei quali va necessariamente rifatta la procedura del punto precedente.

Codice PDF DWG
F005.F015 + F015.F015 N.A. N.A.
F005.F014 +F015.F014 N.A. N.A.
F004.F006+F014.F006 N.A. N.A.
F003.F008+F013.F008 N.A. N.A.
F004.F010+F014.F010 N.A. N.A.

* Per visualizzare i file è necessario registrarsi oppure effettuare il login.

Seguici su seguici su youtube